Complice indiscussa la diffusione di smartphone, tablet, smartwatch e tanti altri device, siamo arrivati a essere meno delle Sim in circolazione. A 27 anni dalla loro invenzione, le schedine che fanno funzionare i nostri amati dispositivi sono più che noi umani sulla Terra. Secondo quanto riportato dall’ultimo rapporto di Ericsson sulla mobilità, nel mondo ci sono 7,8 miliardi di Sim, pari al 103% della popolazione globale. 

A crescere a dismisura poi è anche il traffico dati da dispositivi mobili, aumentato del 52% e spinto dai contenuti video. Numeri destinati sicuramente ad aumentare ancora nel giro di pochissimi anni con l’arrivo del 5G. Nel secondo trimestre del 2018 sono 5,4 miliardi gli utenti unici e gli abbonamenti alla telefonia mobile e stanno crescendo del 2% ogni anno. 

Un traguardo inimmaginabile quando la schedina fu creata nell’ormai lontano 1991 per contenere un numero unico che racchiudesse tutte le informazioni necessarie a identificare un utente. Nel periodo considerato dall’indagine sono tati venduti 345 milioni di cellulari, di cui solo il 15% non sono smartphone. 

La crescita del 52% del traffico dati da dispositivi mobili è dovuta soprattutto all’espansione delle Sim associate a smartphone e alla sempre maggiore offerta di giga per navigare in rete tramite mobile

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.