Che siate la mamma, il papà, il fratello o la zia poco importa. Vi basta avere una fetta di formaggio e un cucciolo di uomo ancora vivo per fare di lui il piatto più prelibato da presentare ai vostri social-amici. Altro che le foto dei cappuccini con tanto di cuore, Padre Pio e ritratto del proprio felino disegnato sopra! Roba da 2018, o addirittura 2017. Insomma preistoria.

Bando alle ciance: se vuoi fare carriera sui social devi spiaccicare una sottiletta in faccia a qualcuno. La tradizione vuole che a fare da bersaglio debbano essere soggetti deboli: anziani, animali domestici, il compagno di classe sfigato e chi più ne ha più ne metta. Ma l’accostamento perfetto alla fetta di formaggio rimane il neonato.

Il neonato che sta lì, seduto sul suo seggiolone, inerme, in attesa di scoprire il mondo, affascinato da quel cucchiaino volante che trasporta cibo direttamente nella sua bocca, con gli occhi spalancati verso il futuro.

È proprio quando, sognante e speranzoso, il piccolo è preso nel fissare la lampadina che sta sopra la sua testa che… sbam! In quel momento dovete colpire. Lanciategli dritta in faccia una sottiletta e il gioco è fatto.

Gli ingredienti

Ma facciamo un passo indietro. Nonostante la ricetta non preveda tempi di cottura e all’apparenza risulti piuttosto semplice, non significa che chiunque sia in grado di vederla ben riuscita. Prima dovete assicurarvi di avere tutto quello che vi serve. Ecco l’elenco degli ingredienti.

  • 1 fetta di formaggio (2 se soffrite di Parkinson)
  • 1 bambino (se non lo avete a disposizione o se soffrite di intolleranza, potete sempre sostituirlo con una persona debole qualunque: dalla nonna, al compagno di classe meno popolare, chi è sociopatico può provare con il proprio animale domestico)
  • 1 smartphone (o un tablet, o qualsiasi cosa sia in grado di immortalare il momento)
  • Sogni e speranze da infrangere
  • Profili e account attivi di ogni social esistente al mondo

Passato e futuro

In passato, per scattare una foto si chiedeva di dire “cheese” verso la macchina fotografica, ora il formaggio si lancia direttamente in faccia e lo scatto viene decisamente meglio. Come abbiamo fatto a non pensarci finora? Tutte quelle foto innaturali, in posa, con sorrisi smaglianti… toglietele subito dalle vostre bacheche se non volete che qualcuno vi tiri una fetta di formaggio in faccia. Sì perché è questo che si fa nel terzo millennio a chi non sa reagire.

Ma non abbiamo ancora parlato dello chef che ha inventato la ricetta dei bambini al formaggio. La sua identità non è ancora del tutto chiara ma Cannavacciuolo, Cracco, Barbieri e compagnia bella stanno interrogando i loro colleghi a livello internazionale.

Del padre della cheese challenge sappiamo solo che si fa chiamare @unclehxlmes e che poche settimane fa ha postato il video rivelatore.

Nella clip, si vede un ragazzino che si avvicina al fratello più piccolo mentre tiene in mano una minacciosa fetta di formaggio. In una scena che potrebbe essere descritta come un film di Hitchcock a basso costo, il bambino apparentemente terrorizzato si ferma mentre suo fratello maggiore getta il formaggio sul suo viso.

Pura arte. Il video, dopo aver raccolto più di 8,3 milioni di visualizzazioni, è stato prontamente tolto. Per dare la possibilità a ognuno di noi di interpretare, e non copiare, la ricetta definitiva per il successo. Più formaggio appiccicoso per tutti!

E viva la cultura che avanza.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.