La notizia è stata ufficializzata solo pochi giorni fa: le medaglie delle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020 verranno realizzate completamente con materiali riciclati donati dai cittadini. Questo significa che i premi tanto ambiti non saranno composti da metalli di origine nobile, ma forse hanno più dignità di quelli che abbiamo sempre visto.

E se all’inizio questo progetto sembrava irrealizzabile ci dobbiamo ricredere tutti, perché il Giappone ancora una volta ci insegna che niente è impossibile. Da smartphone non funzionanti e da tutti i materiali elettronici donati si è riusciti a dare forma a un progetto unico nella storia dei giochi, e non solo.

Il progetto

Per far si che tutto ciò diventi possibile ci sono voluti diversi mesi di lavoro e di raccolta di smartphone e altri gadget usati. Il progetto è infatti partito ad aprile del 2017 e il comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo 2020 è riuscito ad ottenere il metallo necessario il 31 marzo scorso.

Nonostante le aspettative non fossero proprio rosee, i cittadini nipponici hanno fatto ricredere tutti. Le donazioni, infatti, sono state molto consistenti e già lo scorso ottobre era stato raccolto tutto il bronzo necessario, quasi il 94% dell’oro necessario e l’85% dell’argento.

Un Giappone da medaglia d’oro

In tutto il Paese il comitato ha ottenuto 50 mila tonnellate di rifiuti elettronici dismessi, e circa 5 milioni di vecchi smartphone. L’obiettivo era quello di ottenere 2,700 kg di bronzo, 4,100 kg di argento e 30,3 kg di oro per creare le medaglie.

Le medaglie riciclate non saranno di qualità minore rispetto a quelle tradizionali nemmeno dal punto di vista del design finale, anche se il look definitivo sarà svelato nel corso di questa estate. Non resta che attendere l’inizio delle Olimpiadi Tokyo 2020, che si terranno dal 24 luglio al 9 agosto, per vedere queste medaglie in azione.

Le novità di Tokyo 2020

Le medaglie non sono comunque l’unica novità che ci dobbiamo aspettare da queste Olimpiadi. Il Giappone ha già fatto parlare di sé per i robot che aiuteranno i disabili durante i giochi, firmati Panasonic e Toyota, e per la speciale fiaccola ispirata ai disegni dei bambini.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.