Immaginate di essere in aeroporto: vi siete persi o state semplicemente perdendo tempo davanti a una vetrina mentre il vostro volo sta per decollare. Niente paura: ci pensa l’aeroporto stesso ad avvisarvi, grazie alle tecnologie del riconoscimento facciale. Succede all’aeroporto di Changi, a Singapore, dove, ancora in fase di test, le telecamere sarebbero in grado di riconoscere un singolo individuo grazie alle foto dei passaporti dei passeggeri memorizzate in un database. 

I manager dell’aeroporto, che escludono problemi di privacy, pensano di implementare questa innovazione nel giro di un anno in collaborazione con le compagnie aeree. Quanto alla tecnologia, sono stati avviati contatti con la società cinese Yitu che propone una piattaforma di riconoscimento facciale capace di identificare oltre 1,8 miliardi di volti in 3 secondi. 

Non per nulla l’aeroporto Changi è, nella classifica di Skytrax, il migliore del mondo. Il merito è delle tecnologie all’avanguardia di cui si dota per migliorare costantemente e rendere più efficienti i suoi servizi e le sue attività in modo da avere meno code e più sicurezza. Sin dal 2015, ad esempio, sono stati introdotti chioschi automatizzati per il check-in e per il monitoraggio dei bagagli. E, inoltre, al terminal T4 è già implementato un sistema di riconoscimento facciale per i controlli di identità al momento dell’imbarco. 

 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.