È ora di dire basta all’immagine della donna casalinga o di quella capace solo nelle materie umanistiche. Oggi le ragazze sono in grado di cambiare il mondo con un click, ma prima bisogna fare un grande passo: imparare l’arte del coding. «Alle bambine bisognerebbe far vedere in tv ragazze scienziate che sperimentano, che fanno esplodere cose, che si sporcano, che provano, che falliscono. Perché a fare qualcosa di tecnico si impara così, provando e riprovando, sbagliando e mettendosi in gioco». 

Sono le parole di Reshma Saujani, avvocatessa statunitense, di famiglia indiana, fondatrice dell’organizzazione no-profit “Girls Who Code” ed ex candidata alle primarie per il congresso Usa. Le sue battaglie per la parità di genere si sono trasformate da qualche tempo in qualcosa di molto concreto: insegnare al maggior numero possibile di ragazze come si programmano i software, ovvero a fare coding. Un obiettivo talmente importante da trovare approvazione anche nel Premio Nobel per la pace Malala e sostegno da parte di Melinda Gates, moglie di Bill.

L’idea nasce durante la campagna elettorale in cui Reshma, girando per le scuole, si è accorta di quanto era piccolo il numero di ragazze che studiava informatica. Così ha cominciato a formare corsi di coding da una ventina di studentesse. Oggi le ragazze sono oltre 90 mila, e provengono da alcune delle università più prestigiose al mondo. Il programma di studi proposto dall’associazione guarda alle ragazze tra i 9 e i 16 anni, proprio l’età in cui spesso le giovani mettono una croce sopra alla possibilità di occuparsi di scienza e tecnologia. «Il punto è che per molte bambine è difficile essere quello che non vedono mai. Intorno a loro ci sono donne infermiere, insegnanti, dottoresse, ma difficilmente incontrano una scienziata, un’astronauta o una matematica. Penso che in questo la cultura giochi un ruolo fondamentale: il primo programmatore della storia è stato una donna, poi la narrazione si è invertita e l’informatica è diventata qualcosa di maschile» spiega Reshma. 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.