A pochi giorni dall’incoronazione di miglior capsula all’Hyperloop Pod Competition, la Cina sfida Elon Musk a colpi di treni supersonici. E proprio l’imprenditore, che ha ideato il concorso studentesco incentrato sulla realizzazione del treno veloce, ha postato sulla sua pagina personale di Facebook il video di un primo viaggio supersonico. Il contest si è svolto a Hawtorne, in California, presso la sede di SpaceX, e ha premiato la capsula (pod) che ha registrato la più alta accelerazione su un tracciato di 1,2 km. L’idea della creazione di un treno “sottovuoto”, che grazie a una serie di elettromagneti viaggia spedito all’interno di un tubo, nasce da Musk nel 2013, e da allora diverse aziende stanno cercando di portare avanti l’ambizioso progetto. La prerogativa di Hyperloop è quella di dare la possibilità di viaggiare a 1200 km/h. Tradotto: da Roma a Milano in meno di mezz’ora.

Ma la Cina rilancia, i treni del futuro viaggeranno a 4000 km/h. È la sfida lanciata dalla Casic, l’agenzia nazionale cinese dello spazio, che si prepara a battere l’Hyperloop di Musk sia sui tempi di realizzazione che sulla velocità, promettendo di trasportare i primi passeggeri nel 2019, ma solo a 1000 km/h. È stato proprio il capo ingegnere di Casic (China Aerospace Science and Industry Corporation), Mao Kai, a dare la notizia che l’azienda sta lavorando a un sistema di trasporto che potrà raggiungere i 4000 km/h. Stando a quanto dicono i rumors però si potrebbe trattare di una vera e propria copia del progetto del fondatore di Tesla: un treno a levitazione magnetica che viaggia in un tubo sottovuoto, al quale i cinesi sembra vogliano aggiungere una propulsione supersonica.

In questo caso si tratterebbe del primo mezzo di trasporto supersonico su terra. Per arrivare a queste velocità la società cinese ha esposto un piano composto da tre fasi. Nella prima si lavorerà sulle reti interurbane con l'obiettivo di sviluppare modelli che tocchino i mille chilometri orari. Se tutto andrà come previsto, nella seconda fase si cercherà di raddoppiare la velocità di percorrenza toccando i duemila chilometri orari, per poi arrivare al terzo e ultimo step: i quattromila orari. Attualmente, la velocità record di un mezzo di trasporto per le persone è stata registrata dal Concorde, l'aereo di linea supersonico francese, che superò i duemila chilometri orari, più del doppio della velocità del suono, prima che l'aereo venisse ritirato nel 2003 per problemi legati alla sicurezza.