Il lancio sul mercato da parte di Galaxy del suo primo smartphone pieghevole ha creato davvero molta attesa. L’azienda ha deciso di aprire il suo grande evento a San Francisco, California, con la presentazione del Galaxy Fold, insieme ai nuovi modelli di Samsung Galaxy S10. Lo smartphone pieghevole si appresta a diventare nuova tipologia di cellulari destinata a essere di moda.

Lancio e Prezzo

Il prodotto arriverà sul mercato americano il 26 aprile prossimo al prezzo di 1.980 dollari, mentre in Europa sbarcherà il 3 maggio con un costo di 2.000 euro.

Caratteristiche

Lo schermo da aperto ha una dimensione di 7,3 pollici. Una volta piegato, una delle due metà esterne diventa uno schermo di 4,6 pollici e può essere usato come un cellulare qualsiasi. Tutto ciò grazie alla tecnologia Infinity Flex Display. Le altre caratteristiche tecniche sono i 12 giga di RAM, il processore Qualcomm 7 e possibilità di connettersi sia tramite rete LGE sia nella innovativa 5G. È dotato di due batterie, una in ciascuno schermo con una potenza che supera i 4.300 mhA.

Sul dispositivo ci sono inoltre ben 6 fotocamere: una tripla da 16 megapixel e una da 12 sul retro, una doppia 10 pixel per i selfie davanti. Il Samsung Galaxy Fold è disponibile in quattro colori (argento, verde, nero e blu) e Android 9 Pie è il suo sistema operativo. Per il nuovo prodotto Bixby, l’assistente vocale di Samsung con intelligenza artificiale, è stato migliorato per avere le massime prestazioni.

Come funziona

Il vantaggio dello smartphone pieghevole sta nell’allargare il campo visivo da quello di dimensioni di uno smartphone a quello di un tablet. Nel Galaxy Fold il passaggio da tablet a smartphone è abbastanza facile ed omogeneo: quello che si guarda sullo schermo grande passa in modalità ristretta sul nuovo display a metà, anche se il fatto che questo schermo abbia degli ampi bordi neri ai lati sembra rendere la visione non ottimale. Tutti i telefoni stanno cercando di ridurre il notch, mentre Galaxy Fold ha un grande bordo nero intorno allo schermo principale.

Sembra che il Galaxy Fold possa rendere meglio come tablet, anche se la possibilità di “restringersi” ha già attirato molto interesse. In modalità tablet supporta tre applicazioni alla volta, che si dividono lo schermo grande in diversi quadranti.

 

Caratteristiche tecniche

Display: principale: 7.3” QXGA+ Dynamic AMOLED (4.2:3)
Cover display: 4.6” HD+ Super AMOLED (21:9)
Fotocamera: Cover camera 10MP Selfie Camera, F2.2
Tripla fotocamera: 16MP Ultra Wide Camera, F2.2, 12MP Wide-angle Camera, Dual Pixel AF, OIS, F1.5/F2.4, 12MP Telephoto Camera, PDAF, OIS, F2.4, 2X optical zoom
Fotocamera frontale doppia : 10MP Selfie Camera, F2.2 8MP RGB Depth Camera, F1.9
Processore: 7nm 64-bit Octa-core processor
Memoria: 12GB RAM(LPDDR4x), 512GB (UFS3.0)
Batteria: 4,380mAh (typical)*

 

I competitor: Huawey

Huawey ha lanciatoil progetto Mate X, ma a quanto pare il suo smartphone pieghevole è destinato solo alla Corea del Sud. Lo schermo esterno è dotato di notch e con singola fotocamera anteriore da 24 megapixel. Nella parte posteriore del dispositivo, realizzato interamente con scocca in vetro temperato, c’è invece una doppia fotocamera con un sensore principale da 20 megapixel più uno secondario da 12 megapixel. Nello schermo esterno è incluso anche un sensore per le impronte digitali. Con lo schermo esterno chiuso le due parti del device pieghevole restano unite come le due estremità di un portafogli. Per questo motivo il telefono è leggermente più spesso dei dispositivi a cui siamo abituati al giorno d’oggi. Aprendo le due estremità troveremo invece lo schermo interno da 8 pollici per passare alla modalità tablet. Questo schermo non ha cornici. Anche questo schermo interno più grande ha un sensore per le impronte digitali incorporato. I sensori per le fotocamere non sono presenti su questo schermo interno.

Apple

Anche il colosso di Cupertino sembra non voler rimanere indietro e ha presentato il brevetto per uno smartphone pieghevole. Si chiama “Flexible Display Devices” e non è altro che uno studio condotto per anni da Apple su questo nuovo form factor. Nello specifico, si tratta di dispositivi con due o tre display e una o più cerniere che consentono di piegare lo smartphone.

La differenza con i competitors Samsung o Xiaomi, che trasformano i dispositivi da smartphone a tablet, è la totale mancanza di cerniere nel prototipo riprodotto: lo smartphone si richiuderebbe su se stesso come un tradizionale cellulare a conchiglia. Le fotocamere sono posizionate sulla cornice superiore, ma dalle informazioni del documento non è possibile sapere il numero dei sensori né tantomeno la loro funzione.

Xiaomi

Dalla Cina anche Xiaomi lancia un video in anteprima di un possibile smartphone pieghevole. Un dispositivo con display in grado di piegarsi su entrambi i lati, così da passare da tablet a smartphone e viceversa. Come per i modelli di fascia alta, anche il nuovo concept mostra uno chassis con una cornice sottilissima, che ricorda molto quello del Mi Mix 3.

La MIUI, l’interfaccia grafica che Xiaomi utilizza sui suoi smartphone, appare in grado di adeguarsi automaticamente al formato orizzontale o verticale, ruotando (forse al momento con una transizione un po’ troppo lunga) e ridimensionandosi.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.