Programma TV
Dall'arte alla spesa: anche da casa si può

If, ai tempi del Covid 19, non si ferma: tante notizie, curiosità e rubriche. E tanti spunti per restare connessi con il mondo, pur restando a casa.

I capolavori dell'arte dal divano di casa

Visitare i musei più belli del mondo e le opere d'arte più conosciute standosene comodi sul divano di casa: un'opportunità straordinaria per chi non ha la possibilità di viaggiare, e diventata particolarmente in voga negli ultimi tempi segnati dalla pandemia del coronavirus. Quello che serve è un computer e una connessione internet, e chiunque, in ogni parte del mondo, può diventare uno spettatore digitale. Ecco allora che possiamo fare un giro al Museo Egizio di Torino, agli Uffizi di Firenze, alla Cappella Sistina e ai Giardini dei Musei Vaticani di Roma, o al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Quindi potremmo varcare i confini nazionali e andare al Louvre, oppure al Museo del Prado di Madrid. E grazie al Google Art Project, possiamo concludere il nostro viaggio al Moma di New York.

Carrello online: la spesa arriva a casa

Non solo oggetti elettronici: anche la spesa alimentare si sposta sempre più dai negozi fisici a quelli virtuali. In particolare, nel 2019 è stato il settore che ha registrato la crescita più sostenuta, con un +39% a fronte del +15% dell’e-commerce nel suo complesso. E il 2020 potrebbe rappresentare davvero l'anno del boom definitivo, anche a causa dell'emergenza coronavirus che ha spinto tantissimi italiani ad avvicinarsi al servizio di spesa online, per limitare al minimo il rischio contagio. Si moltiplicano anche i servizi di consegne a domicilio di alimenti sani: da Cortilia a Nutribees e Foorban, che propongono piatti sani e bilanciati, fino a FORMULA12, che ha messo a punto un protocollo alimentare studiato per la perdita di peso, lo Shock Box. Ne abbiamo parlato con l'amministratore delegato, Francesco Prandi.

Così anche la tua tv diventa smart

Netflix, Prime Video, Apple tv+, Tim Vision, Infinity e ora anche Disney+: tante piattaforme streaming, ognuna con la propria applicazione, che consentono a chi sottoscrive un abbonamento di vedere contenuti di ogni genere, in qualunque momento. In tempi di quarantena forzata in tanti ne hanno approfittato per rilassarsi guardando film e serie tv, ma per poter accedere ai contenuti offerti da queste piattaforme servono due requisiti essenziali: una connessione veloce e un televisore adeguato. E se la banda larga è sempre più diffusa, non tutti hanno in casa una tv smart di nuova generazione in grado di supportare queste piattaforme. I produttori assicurano che i prossimi televisori smart daranno accesso a tutti i contenuti streaming, ma come fare per quelli già presenti nelle nostre case e che hanno ormai qualche annetto sulle spalle? Le soluzioni non mancano.

I primi 15 anni di Youtube

Sembra che esista da una vita, ma in realtà Youtube ha compiuto soltanto 15 anni: la piattaforma di condivisione di video più famosa al mondo fu lanciata nel febbraio del 2005 da tre ex dipendenti di PayPal. Da allora tutto è cambiato: Youtube oggi è un media globale, che ha fatto da apripista a colossi come Spotify e Netflix e che ha ridefinito il concetto di celebrità, offrendo a tutti la possibilità di avere successo. Ma quali sono stati i video più visti in questi primi 15 anni? Le classifiche in Italia e nel mondo.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.