Il 2019 sarà un altro anno all’insegna delle serie tv. E se Netflix, Sky, Infinity e Amazon Prime Video non vi bastano, dall’anno prossimo potete contare anche su Apple. Ebbene sì il colosso di Cupertino potrebbe diventare un importante protagonista sulla scena internazionale dei contenuti originali in streaming. Per ora sono solo rumors, ma pare che ci siano già in produzione nuovi show per un investimento di oltre un miliardo di dollari.

A Culver City, in California, la compagnia della Mela sta allestendo circa 128 mila metri quadri per ospitare il suo settore intrattenimento che svilupperà commedie, drammi, show per bambini e programmazione per Europa e America Latina. Al momento sarebbero già 40 le persone impegnate in questo enorme progetto, capeggiate da Zack Van Amburg e Jamie Erlicht, ex assi della Sony Pictures con alle spalle niente di meno di Breaking Bad e The Crown.

Apple si è rivolta a loro per creare una ricca offerta di storie e format per ogni schermo in grado di far tremare i competitor più amati: Netflix e Amazon Prime Video. Apple sta così facendo di tutto per ritagliarsi uno spazio sul red carpet di uno scenario in rapidissimo cambiamento come quello delle serie tv. Ma non è l’unico. Sempre nel 2019 dovrebbe entrare nel settore dell’entertainment in streaming anche Disney. I nuovi show di Apple in arrivo dovrebbero essere undici, accumunati da una cifra distintiva: la leggerezza. Ecco alcuni show in programma.  


Una commedia sui talk mattutini con Jennifer Aniston, tratta dal libro di Brian Stetler “Top of the morning”, con la stella di Friends e Reese Witherspoon nata da Big Little Lies. Previste due stagioni per un totale di 20 episodi. 

Un thriller dal regista de “Il sesto senso” M. Night Shymalan di cui ancora non si sa nulla della trama, ma che saranno episodi da 30 minuti. 

Una commedia con Kristen Wiig protagonista, con episodi da 30 minuti tratti dai racconti di Curtis Sittenfeld.

Una serie drammatica con l’autore di La La Land, Damien Chazelle, che scriverà e dirigerà ogni singolo episodio. Forse l’annuncio più eclatante di tutti visto che lo stesso è già stato assoldato da Netflix per la serie tv The Eddy. 

Una serie tv in una realtà parallela dal creatore di Battlestar Galactica e Outlander, Ronald D. Moore che sarà affiancato agli sceneggiatori di Fargo. Poco si sa della trama se non che sarà ambientato in una realtà parallela e che gli episodi dureranno un’ora. 

Una serie tv thriller dal titolo “Are you sleeping?” con protagonista Octavia Spencer tratta dal romanzo omonimo di Kathleen Barber che racconta di un caso di omicidio in seguito al successo del podcast virale che l’ha indagato. Le aspettative a riguardo sono molto alte. 

Un reboot di Amazing Stories di Steven Spielberg direttamente dagli anni ’80, che però attualmente è ancora in dubbio.

Un dramma con il regista di Hunger Games dall’aria decisamente prestigiosa dal titolo “See”. La serie tv sarà divisa in 8 puntate con un’ambientazione futuristica. 

Una serie tv che racconta le storie degli immigrati negli Usa, dall’antologia “Little America” con puntate da 30 minuti, firmata da un notevole trio: Kumail Nanjiani e Emily V. Gordon di “The Big Sick”, e Alan Yang creatore di “Master of None”. 

Una serie tv sul mondo del basket con niente di meno di Kevin Durant. “Swagger” sarà infatti ispirata alle sue prime esperienze, oltre a quelle di altri grandi giocatori, alla loro vita e alle loro famiglie. 

Una docu-serie sulle case da sogno, uno show che esplorerà le abitazioni più incredibili e l’immaginazione di chi le ha create. “Home” è dedicata, infatti, a chi non resiste  alla nuova tendenza del “real estate porn”.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.