Una famiglia italiana. Adesso che Colin Firth ha ottenuto - meritato verrebbe da dire visto l’amore per il Paese, considerata una frequentazione convinta e non solo convenzionale - lo stesso passaporto italiano di sua moglie Livia Giuggioli e dei loro figli, è facile respingere la tentazione di accreditare come nostri i successi dell’attore. Perché semmai è più giusto parlare dell'impegno ecologico che Livia Giuggioli ha portato grazie al matrimonio nel mondo dello show biz.

Imprenditrice nel ramo, con un negozio a Londra, Livia intanto ha cambiato colore al red carpet, la più scintillante cerimonia che tocca al mondo del cinema. Il suo green carpet non è solo una variazione cromatica, è un messaggio che arriva dritto al problema: per sfilate che durano poco si spendono fior di soldi, quasi che il codice fosse proprio l’ostentazione dello spreco. Bene, Livia ha detto a tutti: non sarebbe ora che i nostri vestiti cominciassero a essere realizzati in materiali riciclati e che fossero riciclati essi stessi? Un vip non ha solo il diritto di essere in vetrina, ha pure il dovere di essere una guida.

E infatti adesso la moda si è messa e mossa convintamente a seguire l’esempio. L’ultima settimana di sfilate ha lasciato in eredità a Milano tanti alberi. Non solo. Oggi Eco-Age, l’azienda di Livia Giuggioli Firth, produce anche linee dedicate per il canale verde di Yoox. E il Green Carpet Fashion Award andato in scena alla Scala è diventato un manifesto di come il Made in Italy della moda possa trarre non pochi benefici da questa nuova impostazione.

(L.C.)

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.