Il web ha una memoria fin troppo potente per ispirare la realizzazione di una Spoon River dedicata agli scomparsi di internet. Però chi parla più di Second Life, che solo qualche anno fa spopolava in lungo e in largo? Addirittura più breve è stato il periodo di massimo splendore di Pokemon Go: l’anno scorso, e parliamo del 2016, si erano attrezzati perfino a Rio, perché gli atleti olimpici non fossero privi del divertimento che impazzava in tutto il mondo. Oggi nessuno ne parla più.

C’è anche da dire che, coerentemente con il successo di serie tv e film dedicati, ci sono poi quelli che ritornano dall’oblio. Succede in un paese come la Finlandia dove, d’estate, uno degli sport (ancora non olimpici) è il lancio del telefonino. La gloria locale, la Nokia, qualche anno fa è passata per sopravvivere sotto l’ala di Microsoft. Tuttavia il prodotto di punta della nuova squadra non ha sfondato, e così gli eredi di Bill Gates hanno preferito lasciar perdere. E la Nokia ritorna con un suo smartphone che permette il doppio selfie: frontale e posteriore, neanche dovesse davvero fotografare degli zombie.

Ed è pronta al ritorno anche Blackberry, che era scomparsa della scena proprio perché non può esistere una Spoon River del web: il suo prodotto era più avanti del gruppo, appena quello standard è stato raggiunto dal gruppo, l’azienda Rim (Research in Motion) si è trovata maglia nera. Ma anche questa, nel web, dura poco.

(L.C.)

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.