A riprova di quanto le singole azioni abbiano un impatto globale sull’ambiente, lo sapevate che non stirare per un anno intero equivale a piantare 7 alberi? Prendendo spunto dalla campagna sociale #iononstiro nata in Colombia un anno fa e tornata ora in auge, un’indagine Istat pone l’accento sul dispendio di energia, impiegato per quest’attività.

Un ferro da stiro dalla potenza media, consuma 1 kW per ogni ora in cui si adopera l’apparecchio. Anche se non eccessivamente alto, l’energia elettrica utilizzata si somma a quella impiegata per le altre faccende di casa, nelle quali di solito le donne spendono le loro giornate libere del sabato o della domenica, con un conseguente dispendio quindi di tempo ed energie, che potrebbero essere altrimenti investite in attività maggiormente soddisfacenti sia per la donna che per l‘ambiente. 

 

Tutti i vantaggi di lasciare i vestiti stroppicciati

Per stirare e risparmiare energia puoi anche scegliere l’orario serale, momento della giornata in cui l’energia costa meno. Ma non solo: perché si può anche scegliere di stirare alcuni capi piuttosto che altri, rinunciando innanzitutto alla biancheria intima, a quella da notte, gli asciugamani, i jeans e così via.

Lo stesso vale per gran parte dell’abbigliamento invernale quali i maglioni e i pile, riducendo così di volta in volta la pila di capi da stirare, fino a mantenere potenzialmente anche solo l’abbigliamento per le grandi occasioni. Del resto, online spopolano i tutorial per imparare a stendere in modo che non risultino pieghe e difetti vari.

La moda dei capi di abbigliamento volutamente stropicciati è stata lanciata da diversi marchi noti e l’idea di avere abiti stirati è sempre comunque stato un concetto strettamente legato alla cultura e alle tendenze. Perché non adottare dunque la moda del “naturalmente stropicciati”? Significa uscire di casa con magliette e pantaloni che abbiamo scelto di non stirare per motivi ambientali...

 


Più tempo per te e più libertà per l’ambiente

Quanto tempo togli al fitness durante la tua settimana? Arrivi al sabato sera, che dopo la lunga sessione di pulizie di casa e con la settimana di lavoro ancora alle spalle non ti rimane altra energia se non quella per buttarti sul divano invece di uscire a cena o fare una passeggiata con gli amici?

Queste sono le domande provocatorie di #iononstiro, l’iniziativa colombiana che diventa uno spunto di riflessione utile a valutare il discorso sempre più ampio di accorgimenti, che il singolo individuo dovrebbe avere al fine contribuire a non aumentare al 4% la soglia del riscaldamento globale.

Un obiettivo fissato dal protocollo di Kyoto che entrerà in vigore nel 2020 e che ogni Paese, compresa L’Italia dovrebbe rispettarlo, impiegando le forze di macro e perché no, anche di microeconomia, eliminando quindi come prima cosa i consumi non indispensabili.  

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.