La Thales Alenia Space è stata selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea come partner per la missione Plato (Planetary Transit and Oscillations of stars). Tra poche settimane le negoziazioni tra Esa e Ohb, il principale contraente, avranno termine, e il lancio del satellite è previsto nel 2026. Plato, la missione spaziale che durerà 4 anni e mezzo e della quale Thales Alenia Space curerà l’avionica, è la terza missione scientifica di classe media nell’ambito del programma Cosmic Vision 2015-2025 dell’Esa, preceduta da Ariel e seguita da Solar Orbiter ed Euclid.

L’obiettivo è scoprire sistemi planetari esterni al Sistema Solare e, in particolare, pianeti simili alla Terra che si trovino nelle zone “abitabili”, ovvero a una distanza tale dalla loro stella da permettere l’esistenza di acqua allo stato liquido. A differenza delle missioni che l'hanno preceduta, CoRot e Kepler, Plato permetterà di fare osservazioni per un arco di tempo molto lungo, in modo da poter individuare pianeti che orbitano intorno al loro sole lentamente, proprio come la Terra.

«Siamo lieti di essere partner di Ohb AG nello sviluppo e nell’assemblaggio di questo nuovo satellite scientifico per l’Esa. - ha dichiarato Donato Amoroso, amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia - Il programma Plato sarà il risultato delle nostre competenze nel campo dell’avionica, già impiegate nei nostri satelliti di telecomunicazioni e osservazione della Terra, e delle conoscenze acquisite su altre missioni L2, ovvero Herschel-Planck e Euclid. Le operazioni d’integrazione affidate a Thales Alenia Space UK riflettono la strategia aziendale di ampliare la propria impronta europea».

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.