La mobilità è sempre più green e il concetto di sostenibilità è sempre in prima linea. Un progetto che promette di cambiare per sempre il trasporto su rotaia parte proprio dal nostro Paese. Stiamo parlando di una ferrovia realizzata con pneumatici riciclati in grado di produrre energia. 

L’idea è di Giovanni De Lisi, giovane imprenditore siciliano, che ha pensato di ricoprire i binari dei treni con traversine realizzate con la gomma riciclata dagli pneumatici non più utilizzabili. In questo modo le nuove traversine andranno a sostituire quelle in calcestruzzo, più costose e meno sostenibili, ma da sempre lo standard in tutto il mondo.

 

Un’idea che nasce molti anni fa

Oltre a raccontare la tecnicità di questa fantastica invenzione, è interessante anche sapere da dove nasce questa idea. De Lisi non ha progettato tutto ciò sull’onda della sostenibilità che si sta avendo negli ultimi anni, ma ben prima. 

Ad appena 19 anni Giovanni ha cominciato a muovere i primi passi nell’azienda di famiglia, che guarda a caso si occupa proprio della manutenzione ferroviaria. In quegli anni ha cominciato a maturare l’idea di poter sostituire le traversine con materiali più sostenibili e dopo un po’ di ricerche scopre che qualcuno ci aveva già pensato: erano state realizzate già con plastica riciclata

Ma c’era un problema. Queste traversine avevano forti limitazioni: potevano essere posizionate solo nelle tratte in cui la velocità nel mezzo non superava gli 80 km/h. Ma De Lisi ha la soluzione: sostituire la plastica riciclata con pneumatici inutilizzati. 

La scelta di questi materiali, oltre ad essere ecologica, è anche economica. Questo tipo di traversine hanno un costo nettamente inferiore rispetto a quelle finora utilizzate. Non solo, le loro caratteristiche tecniche permettono una significativa riduzione nei costi di manutenzione e un'attenuazione dei forti rumori.

 

Dall’idea alla startup Greenrail 

Quando c’è una grande idea come questa, è giusto che si trasformi in realtà. E quale modo migliore che fondare una startup? Da qui nasce Greenrail, sostenuta da subito da Polihub, l'incubatore universitario del Politecnico di Milano

Dopo aver richiamato l’attenzione di tanti, tra cui diversi grandi colossi americani e cinesi, il giovane imprenditore ha depositato il brevetto in 120 paesi nel mondo e nel settembre del 2018 è stata inaugurata la prima tratta pilota di linea con le nuove traverse ferroviarie.

 

3 diversi modelli per produrre energia

Greenrail si propone di lavorare su tre tipi di traverse, differenti dal modo in cui generano energia pulita

- Modello Solar al quale viene integrato un sistema di fotovoltaico che consente di produrre energia

- Modello Linkbox che consente la trasmissione di dati 

- Modello Piezo in grado di produrre energia elettrica per alimentare strumenti diagnostici

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.