Una volta si giocava a pallone in cortile: ora il cortile è la rete, il pallone è virtuale e si può sfidare non solo il vicino di casa, ma anche chi abita dall’altra parte del mondo. 

Il mondo dei videogame sta cambiando rapidamente: dall’Atari del 1972, passando per il Commodore 64 e la Play Station, per arrivare fino al gioco online. Proprio l’online si candida ad essere il futuro del settore, e a sancire la fine dell’era delle console. 

 

Arriva il  Netflix dei videogame

In autunno Google lancerà la sfida ai colossi del settore Microsoft e Sony lanciando sul mercato “Stadia”, una piattaforma per videogiochi. Il concetto è simile a quello di Netflix: abbonamento e accesso a un vastissimo catalogo di giochi, costantemente aggiornato, da qualunque tipo di device. Dal tablet alla televisione di casa, dallo smartphone al laptop.

 

Il cloud gaming proposto da Google sarà disponibile quest’anno negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito e in alcuni Paesi europei, tra cui forse anche l’Italia. Ma non si conoscono ancora date certe, né prezzi. E non sono noti nemmeno i titoli che saranno disponibili al lancio di Stadia: quelli confermati al momento sono Assassin’s Creed Odyssey di Ubisoft, Doom Eternal di Software e una non meglio precisata produzione targata Q-Games. 

 

Anche Microsoft e Sony pensano al gaming online

Ma in attesa del debutto di Stadia, i concorrenti non stanno certo a guardare: Microsoft ha già ufficializzato di essere al lavoro sulla piattaforma XCloud, che porterà le esperienze Xbox su qualsiasi dispositivo grazie allo streaming. Microsoft ha annunciato che i titoli da poter giocare in streaming saranno più di 3500.

Sony risponde con l’evoluzione di Playstation Now, che accompagnerà il debutto della PS5. PlayStation Now è l’unico già attivo: il modello economico scelto da Sony è quello di un abbonamento tutto incluso, che per 15 euro al mese, o 100 euro l'anno, permette di accedere a circa 600 giochi presi dal catalogo delle ultime tre generazioni di console.

Quello che preoccupa molti appassionati di videogame, è la stabilità e la velocità della connessione: una rete lenta o instabile potrebbe infatti compromettere la qualità dell’esperienza di gioco

 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.