Mozziconi di sigarette in cambio di vegetali. È l’iniziativa di un’azienda agricola di Bagnacavallo ha voluto incentivare i cittadini a raccogliere i mozziconi di sigarette per liberare l’ambiente da questi rifiuti, spesso gettati inopportunamente da tanti fumatori. 

I primi risultati

In due mesi sono stati raccolti 40,7 kg di “cicche” abbandonate nell’ambiente. È questo il bilancio della prima fase dell’iniziativa “5 kg di frutta e verdura per un pugno di mozziconi” lanciato nel mese di novembre dall’azienda “La Valle delle Albicocche” in collaborazione con l’associazione Cambiavento di Imola. All’iniziativa hanno partecipato in totale 104 persone dalla provincia di Firenze a quella di Rovigo, da Bologna a Ravenna fino a Ferrara e Rimini.

 

L'artista del riciclo Matteo Zini

Questa proposta, nata quasi per gioco, ci ha portati a scoprire un mondo. E così il giovane artista modenese, Matteo Zini, che produce opere partendo da materiale di scarto si è fatto avanti. Matteo ha ritirato quasi 15 kg di mozziconi per le sue opere, un bell’esempio di circolarità e riciclo dello scarto.

L’iniziativa continua

Gli agricoltori bagnacavallesi stanno avviando un progetto di riciclo dei mozziconi di sigarette: “Nelle prossime settimane effettueremo la prova di carbonizzazione idrotermale per la quale utilizzeremo i restanti kg di mozziconi e quelli che continuerete a portarci, perché la raccolta continua, proprio in previsione di questa seconda fase, per tutto il mese di gennaio. Per i 5 kg di frutta e verdura chiediamo un po’ più di mozziconi, almeno 500 grammi”.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.