Un cimitero delle app a Google. Dopo quello virtuale il colosso di Mountain View in occasione di Halloween ha pensato di realizzare un vero e proprio cimitero nella sua sede di Seattle. E così alle App (in genere ai prodotti) mandate in pensione, o meglio al cimitero, i dirigenti Google hanno dedicato una vera e propria lapide. Non potevano mancare le classiche zucche intagliate.

Quale prodotto ha trovato posto nel cimitero

Non tutti i prodotti dismessi hanno trovato posto nel cimitero di Seattle. In bella mostra si può vedere Google Plus, uno degli ultimi ad essere chiuso, Google Reader, Orkut e Buzz, a cui si aggiungono Google Wave e Picasa. La lista sarebbe molto lunga, ed è destinata a crescere come si vede nella pagina dedicata.

La foto, postata su Twitter dalla sviluppatrice del team di Google Chrome Dana Fried, ha ricevuto molti commenti. Alcuni hanno risposto ironicamente, ma molti hanno manifestato le proprie rimostranze per le app cancellate.

Il vuoto lasciato da Google Reader

È Google Reader il prodotto che manca di più. Si vede benissimo dai commenti. In molti chiedono di ripristinarla, ma è noto come la dirigenza di Mountain View non sia affatto tenera con i prodotti che non hanno suscitato molto interesse.

Il mondo dei prodotti tecnologici, infatti, è molto crudele. Quando ci si accorge che il prodotto o l’app non ha molto successo lo si taglia e si investe su altro. Certo ci saranno sempre utenti delusi, ma l’innovazione sconta anche questo. Per cui non fatevi illusioni, i prodotti che hanno trovato spazio nel cimitero Google non verranno ripristinati, in compenso decine di prodotti l’anno vengono lanciati per sostituirli,

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.