Basato sul Cessna 208B Grand Caravan, l’eCaravan, come è stato ribattezzato, ha volato per la prima volta. Solo 28 minuti, giusto il tempo di prendere confidenza con il volo. Decollato dal Grant County International Airport di Moses Lake, aeroporto a metà strada tra Spokane e Seattle, farlo volare fino a 700 metri per poi scendere a quota 300 metri a cui ha eseguito diversi test di manovrabilità.

Le caratteristiche di eCaravan

Il velivolo è basato sul Cessna 208B Grand Caravan, un monomotore turboelica utilizzato principalmente come aereo privato. Lungo 12,66 metri e con un'apertura alare di 15,87 metri, può ospitare da 10 a 14 persone a seconda della configurazione.

A realizzare il motore elettrico sono state due aziende, magniX e AeroTEC, che hanno sostituito il motore Pratt & Whitney PT6A-114A di serie con un propulsore magni500 in grado di sviluppare 750 cavalli (560 kW).

L’obiettivo

Un aereo a zero emissioni e costi contenuti. L’obiettivo della magniX è riuscire a far volare gruppi di persone e merci per brevi rotte tra piccoli aeroporti. “Questo primo volo dell'eCaravan è un ulteriore passo avanti verso la gestione di questi velivoli per brevi tratte a una frazione del costo, a emissioni zero, da e per gli aeroporti più piccoli. Questi velivoli commerciali elettrici permetteranno di offrire servizi per far volare persone e merci impensabili fino ad ora”. Ha sottolineato Roei Ganzarski, CEO di magniX. 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.