Da un paio di anni le scaleup sono oggetto di discussione, a livello mondiale, di una fetta di mercato d’èlite che le identifica come la condizione naturale affinché tutta l’energia creativa delle startup non vada dispersa. Insomma, i massimi esperti aziendali del mondo dicono che è giunto il momento di spostare l’attenzione sulle scaleup. Ma per farlo bisogna prima di tutto capire esattamente cosa sono. Se si pensa che le fasi di vita di un’impresa siano, in gran parte, determinate dalla principale sfida che hanno di fronte, si possono definire le scaleup come una società operante nel settore dell’innovazione che sta vivendo una fase di crescita e di espansione e il cui sviluppo passa anche attraverso accordi strategici con grandi imprese. Quindi qual è la differenza tra una startup e una scaleup? Quando la prima ha ottenuto crescita dimensionale e validazione di mercato, si può dire che si è già trasformata nella più appetibile seconda tipologia d’impresa. Tecnicamente parlando, gli indicatori di riferimento per valutare una scaleup sono: copertura di mercato, fatturato, valore aggiunto e numero di dipendenti. Fattori che non sempre sono facili da reperire, specialmente se si tratta di società non quotate.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.