La ricerca di un sosia, si sa, è una cosa estremamente difficile. Ora però un aiuto ce lo dà Google, almeno per quanto riguarda le nostre somiglianze con personaggi di dipinti famosi. L’app Google Arts & Culture utilizza il riconoscimento delle immagini per setacciare raccolte di opere d’arte da oltre 1.200 musei, gallerie e istituzioni in tutto il mondo, per trovare somiglianze con i nostri selfie.

Arts & Culture è disponibile dal 2016 e permette di esplorare opere d’arte e collezioni museali, ma ora si è arricchita della “funzione selfie” (al momento non ancora disponibile in Italia) che l’ha già spinta nella top ten dei social media. Se pensate che la ricerca di un sosia nel mondo non risponda alla diceria dei 7 che spetterebbero a ciascuno di noi, sappiate che riconoscersi in un quadro è decisamente più facile.

Basta caricare i propri selfie e l’app, utilizzando la tecnologia del riconoscimento facciale, cerca di abbinare il volto a un’opera d’arte. L’algoritmo di Google cerca la corrispondenza più vicina utilizzando vari parametri e alla fine calcola anche una percentuale di somiglianza. L’ultima trovata di Google è sicuramente una soluzione divertente per esplorare l’arte attraverso la ricerca di noi stessi. Un esperimento che in pochi giorni ha prodotto oltre 30 milioni di selfie.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.