In una città olandese, nello specifico Bodegraven-Reeuwijk, si è deciso di mettere fine al crescente numero di pedoni coinvolti in incidenti per distrazione, installando un sistema di segnalazione che consiste in strisce di led nell’asfalto, piazzate agli incroci più pericolosi e ben visibili anche da chi cammina con lo sguardo basso, fisso sullo  smartphone.

Stando a una ricerca fatta dalla Delft University of Technology le strisce pedonali oramai non sono più sufficienti ad evitare incidenti. Chattare con gli amici può costare la vita e sono molti gli Stati che stanno cercando soluzioni alternative per arginare il problema. Ed ecco che ad Augsburg, in Germania, si stanno sperimentando corsie apposite per chi guarda il telefono; a Sidney, in Australia, sono stati installati semafori integrati nell’asfalto mentre Italia è stata sperimentata un’apposita segnaletica stradale (raffigurante due persone che guardano il cellulare) negli incroci vicini a scuole o luoghi di aggregazione per giovani.

Servirà a qualcosa? Chi lo sa. Certo prevenire è meglio che curare: ecco il motivo di un aumento su tutto il territorio nazionale di eventi che hanno come tema l’educazione stradale. Perché, accanto alle misure normative e urbanistiche, per costruire città più a misura d'uomo sono fondamentali attività di formazione ripetute e continue, che mettano in condizione pedoni e automobilisti di spostarsi con consapevolezza, rispetto e prudenza.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.