Alla base di tutto un algoritmo, con tanto di brevetto, che possa consentire a Facebook di dedurre il nostro livello socioeconomico. La nuova trovata di Zuckerberg sta sollevando un bel polverone, ma una volta implementato in diversi modi e attraverso varie tecnologie potrebbe essere effettivamente uno strumento di marketing eccezionale.

Non che Facebook non disponga già di tutte quelle informazioni necessarie a tracciare un identikit molto dettagliato dei propri utenti. Questo progetto, chiamato “Socioeconomic group classification based on user features”, traccia una mappa molto precisa che stabilisce la ricchezza a partire da un certo numero di parametri essenziali.

Nel 2016 è stato depositato un diagramma ad albero, reso noto solo ora, che partendo dalla fascia d’età dell’utente arriva a sapere se si possiede un’abitazione, quanti dispositivi tecnologici controlla, in che città vive e qual è il livello di formazione. L’output del calcolo dev’essere, infatti, una soglia di probabilità che stimi in che misura l’utente appartenga alla cosiddetta classe operaia, media o benestante. L’obiettivo, ovviamente, è targettizzare al meglio la propria base per vendere in modo più proficuo la pubblicità. 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.