«Tutte le valutazioni circa l’opportunità e la liceità di quello che si sta postando devono essere fatti un secondo prima di postare perché dopo si potranno solo gestire gli effetti di quello che si è postato». A mettere in guardia sulle insidie della rete è Federica De Stefani, autrice del libro “Le regole della rete” (ed. Hoepli). Avvocato e autrice di pubblicazioni giuridiche, si occupa di diritto della rete, diritto civile e contrattualistica.

Il tema della rete e della sicurezza dei dati che vi finiscono, oltre che dei limiti fino a cui ci si può spingere, è più che mai attuale.

25 maggio 2018. Mancano più o meno 200 giorni, dunque la scadenza è dietro l'angolo. Quel giorno entrerà in vigore il regolamento generale sulla protezione dei dati: in sigla, GDPR, ovvero General Data Protection Regulation. È un regolamento che riguarda, meglio, interessa tutti, per il semplice motivo che l'entrata in vigore del Gdpr alzerà a livello continentale, con standard comuni, la protezione dei dati. Poi, tra le varie norme, è previsto che le aziende garantiscano agli utenti il diritto alla cancellazione dei dati personali. Oltre a multe salate, diciamo pure salatissime per quanti non rispetteranno il regolamento, in gioco ci sarà per le aziende la reputazione: chi non riconoscerà i confini della priacy delle persone in pratica affiderà alla rete la sua patente di interlocutore insensibile. 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.