L’isolamento imposto per evitare di propagare il contaggio del COVID-19 ha costretto milioni di italiani a casa. Questo sta cambiando la quotidianità di tutti, sia dal punto di vista lavorativo che sociale. Ci sono alcuni lavoratori che riescono a svolgere le proprie mansioni in smart working, mentre dal punto di vista sociale si organizzano aperitivi, cene e quant’altro a distanza. E’ un periodo in cui le app che consentono videochat sono molto usate.

Le app per lavorare a distanza

Lavorare a distanza, per molte professioni è possibile. Bastano un computer e una connessione per essere operativi come se si fosse in ufficio. Per aggiornarsi, fare riunioni, scambiare opinioni con i colleghi fondamentali sono le app per collaborare a distanza.

Tra quelli che stanno maggiormente a cavallo tra l’uso privato e quello lavorativo ci sono certamente Skype e Zoom, utilizzabili sia per fare chiamate con i propri amici e familiari che per realizzare riunioni o seguire lezioni a distanza. Naturalmente poi c’è WhatsApp, anche se non è molto utilizzata ed efficace per il lavoro a distanza.

Sono app che consentono di creare delle chat condivise, di videochattare, di fare meeting a distanza. Sono strumenti fondamentali per chi si trova isolato, ma comunque ha bisogno di lavorare in team.

Le app per la socialità

Stesso discorso vale per la socialità. Stare chiusi in casa senza contatti sociali è qualcosa di molto alienante. E così in questi giorni c’è stato un boom di aperitivi e cene a distanza. L’app più utilizzata è sicuramente WhatsApp, dove però c’è il limite di 4 chiamate contemporanee.

I possessori di un dispositivo Apple utilizzano Facetime, che permette a più di 30 persone contemporaneamente di essere collegate. Skype è un’altra delle opzioni, non viene utilizzata solo nell’ambito lavorativo, e nella versione gratuita permette di collegare contemporaneamente fino a 50 persone. Zoom può connettere fino a 100 persone, ma la versione free permette chiamate di una durata massima di 40 minuti.

Nella socialità, a differenza che nel lavoro, queste call hanno un difetto: la confusione regna sovrana, specie quando si è connessi in troppo. Non c’è un “copione” come in ambito lavorativo, e quindi parlare tutti insieme può generare molta confusione. Ma in fondo la confusione non è la cosa che manca maggiormente in questo periodo?

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.