Mobility
I bus a guida autonoma diventano inarrestabili

Non ci siamo ancora abituati all’idea di prendere un autobus senza conducente, che già arrivano veicoli ancora più all’avanguardia. A Helsinki, Finlandia, è stato presentato Gacha, il primo pulmino a guida autonoma che non si ferma mai. È in grado di guidare con qualsiasi condizione metereologica, che sia pioggia, neve, grandine o ghiaccio, condizioni che normalmente mandano in tilt i sensori elettrici dei veicoli senza conducente.

Il veicolo è dotato di un sistema di autoguida che traccia accuratamente una mappa digitale, come se fosse una ferrovia invisibile, ma può anche circolare su un percorso flessibile, individuando un tragitto ottimale adeguato alle richieste degli utenti. Quando si desidera spostarsi, è possibile trasmettere la propria posizione a Gacha, che modifica il suo percorso di conseguenza.

Un altro modello all’avanguardia, ma tutto italiano, è NextFuture Transportation. Il pulmino è composto da capsule-navetta elettriche, a guida autonoma, che possono muoversi singolarmente o legarsi tra loro come i vagoni di un treno, permettendo ai passeggeri di spostarsi dall’uno all’altro. È possibile richiedere il passaggio tramite app, in un servizio che diventa molto simile a quello di un taxi, ma ecologico come quello di un autobus. 

La flotta è composta da capsule del peso di circa 1.500 kg, in grado di ospitare 6 persone sedute e 4 in piedi. Il veicolo ha un’autonomia di 3 ore, che può essere ricaricata in 6 ore, per una velocità media di 20km/h. I padri del progetto sono due ingegneri italiani, Emanuele Spera e Tommaso Gecchelin, anche se il tutto è stato sviluppato negli Usa. Il progetto sbarcherà all’EXPO 2020 di Dubai.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.