Lavorare per un’azienda italiana dalle meravigliose spiagge delle Barbados, oppure dalla digitale Estonia. Il COVID-19 ha accelerato il processo, già iniziato da tempo, dello smart working e così alcune nazioni hanno deciso di proporsi per ospitare questi nomadi digitali. Ormai è noto, alcuni lavori possono essere svolti in modo eccellente senza la presenza in ufficio. Quindi perché vivere in città se si ama la campagna, perché passare ore imbottigliati nel traffico se si può svolgere il proprio lavoro su una spiaggia?

Il visto per I nomadi digitali estone

L’Estonia ha deciso di lanciare una Digital Nomad Visa, un visto che permetterà ai lavoratori online di vivere e lavorare nel paese Baltico anche se il datore di lavoro o la loro azienda sono registrati all’estero. Naturalmente questo è valido per I lavoratori provenienti da Paese fuori Schengen, gli europei possono già vivere tranquillamente in Estonia. Quello del nomade digitale è ancora una zona grigia nei regolamenti dei Paesi, infatti non lavorando per un’azienda presente sul territorio nazionale non si può ottenere un visto per lavoro, ma solo per turismo. Quindi la mossa dell’Estonia è importante perché riconosce la figura lavorativa dello smartworker e gli permette di lavorare dal paese baltico nonostante l’azienda non sia presente.

Lavorare 12 mesi dalle Barbados

Anche la perla delle Antille ha deciso di creare uno speciale visto per gli smartworker. L’isola, vive principalmente di turismo, e il COVID-19 ha quasi azzerato le presenze. Per rilanciare questo settore si è deciso di offrire un visto di 12 mesi, in modo da attirare I colletti bianche che non hanno bisogno di recarsi in ufficio. Lavoratori-turisti, un modo per far sopravvivere un settore in crisi. Una soluzione gradita a molti, che una volta terminato il proprio orario di lavoro possono trasferirsi sulle spiagge da sogno dell’isola e godere di sole e mare.

E l’Italia

In questi mesi molti emigranti che dal sud si sono trasferiti al nord per lavoro hanno sperimentato cosa significhi lavorare da casa. Il lavoro agile ha consentito a molti di tornare nella propria terra natia e di godere di una vita meno stressante svolgendo il normalmente proprio lavoro. Certo non tutti lo possono fare e per riuscirsi è necessaria una rete internet veloce, ma molti commentatori hanno sottolineato come il lavoro agile potrebbe salvare il sud Italia, ripopolarlo e far girare l’economia di territori che si accendono solo durante le vacanze, in particolar modo quelle estive. Questo però ha allarmato I sindaci delle grandi città del nord, che temono uno spopolamento con conseguente calo del giro d’affari. Insomma lo smart working potrebbe cambiare per sempre il modo di lavorare e potrebbe consentire a molti di vivere nei posti che amano, senza rinunciare a lavori di prestigio concentrati nelle grandi città. Un cambio di filosofia che potrebbe portare benefici a tutti.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.