A volte ritornano...Dopo Nokia, che dopo alcuni anni di oblio è tornata sul mercato degli smartphone, questa volta tocca a Blackberry. Vera e propria icona degli anni 2000, l’azienda canadese ha pagato a caro prezzo l’arrivo degli iPhone e degli smartphone. 

Blackberry: da icona a nobile decaduta

I device canadesi, nati per soddisfare le esigenze dei manager nel 1998, tra il 2003 e il 2007 si arricchirono di funzioni per conquistare anche il mercato consumer. Poi il declino, inesorabile. Nel 2016 anche Barack Obama, da sempre fedele utilizzatore Blackberry, l’ha abbandonato per uno smartphone di nuova generazione. Il colpo di grazia arriva nel 2017, quando Whatsapp smette di sviluppare la sua app per il sistema operativo BB10, e Facebook priva il BlackBerry della sua app nativa. E così, l’azienda canadese si ritira dal settore.

Ma i fan dello storico marchio possono sorridere, perché nel 2021 Blackberry si prepara a tornare sul mercato con un nuovo smartphone.

Il ritorno nel 2021 con un nuovo modello

Blackberry, messo alle spalle l’accordo con TCL, società a capo degli smartphone Alcatel, ha raggiunto un nuovo accordo con la startup texana OnwardMobility e con una farm cinese, Foxconn, per la produzione di una serie di smartphone di ultima generazione nel 2021. Come sistema operativo ci si affiderà ad Android. Il nuovo Blackberry, che uscirà almeno inizialmente nel mercato europeo e nordamericano, sarà dotato di modulo 5G e tastiera fisica completa come da tradizione, ma probabilmente slide, per lasciare comunque un grande spazio allo schermo. Al momento non sono trapelate indiscrezioni tecniche e di design, ma saranno smartphone di fascia medio-alta, più che altro destinati all’utenza business.

 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.