Motorola è pronta per un ritorno in grande stile sulle scene. Dopo l’acquisto da parte di Lenovo e una prima linea di smartphone low cost, è il momento di ritagliarsi una fetta nel mercato premium.
Dopo 15 anni, Motorola resuscita il suo successo più importante e gli ridà nuova vita. A chi grida all’operazione nostalgia di Nokia, quando nel 2017 rilanciò il famoso 3310, può stare tranquillo. Motorola ha fatto le cose in grande, la forma è la stessa ma la sostanza è ben diversa.

Ecco la terza generazione

La terza generazione del cellulare più famoso al mondo dopo lo Star-Tac è arrivata. A differenza dei rivali come Samsung e Huawei che utilizzano la tecnologia del foldable per creare dei dispositivi grandi quasi come dei tablet, Motorola sfrutta la forma a conchiglia per un cellulare dalle dimensioni a cui ormai siamo abituati: 6,2 pollici.

Specifiche tecniche

Sotto la sua scocca pieghevole il Razr nasconde un processore Qualcomm® Snapdragon™ 710, una memoria da 128 GB e ram da 6GB, come OS troviamo l’ultimo Android, senza firma Motorola, quindi come mamma Google l’ha progettato, una batteria da 2500 mAh che unita ad un caricatore superveloce garantiscono di arrivare a fine giornata senza problemi, infine uno schermo pOled pieghevole con un formato cinematografico da 21:9. Quando lo schermo è chiuso invece troviamo la fotocamera da 16 megapixel e uno schermo a colori per le notifiche e per scattare selfie.

Il prezzo si preannuncia poco abbordabile e i preordini partiranno il 26 dicembre per un inizio delle consegne verso gennaio 2020. I pezzi sono in tiratura limitata, semplice mossa di marketing o per via della difficoltà nel produrlo? Quello che è certo è che non sarà difficile per Razr diventare uno status symbol come il suo predecessore.  

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.