Le case produttrici di smartphone in questo 2020 hanno fatto i conti con le conseguenze della pandemia, un po’ come tutti i settori. Il calo di vendite è stato evidente e in molti casi ha rallentato le uscite dei nuovi modelli, un po’ per la questione mercato, un po’ per i ritardi negli sviluppi causati dai lockdown nei vari paesi. Nonostante questo la cinese Huawei ha portato a termine la scalata nella classifica degli smartphone più venduti nel secondo trimestre 2020.

La sfida di Huawei

Il gigante cinese, nonostante il calo di vendite che l’ha colpito e nonostante le pesanti sanzioni da parte degli Usa, con 55,8 milioni di pezzi consegnati è stato il produttore a vendere più smartphone, superando Samsung ferma a 53,7 milioni. La crescita è dovuta soprattutto al mercato interno che può contare numeri ragguardevoli. A livello globale le vendite di Huawei sono diminuite del 5% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, mentre la coreana Samsung ha registrato un calo del 30% a causa della debole domanda in mercati chiave tra cui Brasile, Stati Uniti ed Europa. Analizzando più nello specifico il dato le vendite sul mercato interno sono aumentate dell'8%, ma le spedizioni all'estero di Huawei sono diminuite del 27% nel trimestre.

Le aspettative per il futuro

Tuttavia si pensa che il primato della compagnia cinese sarà di breve durata. Tutto fa pensare che il mercato dovrebbe riprendersi nel secondo semestre riportando Samsung in vetta. Huawei sconta le sanzioni Usa che hanno danneggiato l’appetibilità dei suoi smartphone all’estero. Infatti non potendo contare più sulla tecnologia sviluppata da Google il colosso cinese rischia di perdere terreno. S&P Global Ratings ha stimato che le ultime restrizioni su Huawei potrebbero spazzare via 25 miliardi di dollari di entrate da diverse aziende con sede in Asia. Huawei deve ancora affrontare pubblicamente l'impatto che queste restrizioni avranno sulle sue operazioni. Il risultato comunque è sensazionale, per la prima volta negli ultimi 9 anni in testa non ci sono Apple o Samsung, quindi nonostante tutto i dirigenti della casa cinese possono essere soddisfatti.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.