Si chiama Bike Washing Machine ed è una lavatrice molto particolare. Il suo funzionamento è interamente supportato da una cyclette che fa girare il cestello grazie alla pedalata. Nel mondo esistono già diversi progetti di lavatrici a pedali ma questo modello è una vera e propria cyclette.

L’obiettivo è ovviamente quello di risparmiare acqua e energia. Questo nuovo progetto è nato grazie agli studenti cinesi della Dalian Nationalities University.

 

Come funziona?

La Bike Washing Machine (o BMW), secondo il concept ideato dagli studenti cinesi, è pensata per sfruttare i movimenti che compiamo mentre pedaliamo per fare il bucato senza ricorrere ad un elettrodomestico connesso alla rete elettrica.

Gli studenti che hanno ideato questa soluzione hanno unito due concetti tanto semplici quanto importantissimi: fare movimento e fare il bucato. Sono riusciti a unire l’utile e il dilettevole in pratica. 

Pedalare sulla cyclette permette al cestello della lavatrice di girare. Da quel movimento si ricava quindi l’energia necessaria sia per il funzionamento della lavatrice sia per l’accensione del display della cyclette. L’eventuale energia prodotta in più non viene dispersa, ma immagazzinata per utilizzi successivi.

 

Sarà veramente efficace come una normale lavatrice?

Dire che la Bike Washing Machine è in grado di sostituire completamente la normale lavatrice è un po’ prematuro. Gli studenti stanno ancora lavorando al progetto per migliorarlo e rendere l’oggetto ancora più efficiente

Per ora la BMW è comunque utile per piccoli carichi di bucato e, perché no, per invogliare anche i più pigri a fare un po’ di movimento in più. Al momento non è ancora noto quando e in che paesi potrebbe essere messa in commercio. 

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.