Robotica
Droni al lavoro

I droni sono pronti al debutto. Mancherebbe davvero poco al loro utilizzo nella consegna di pacchi. La Federal Aviation Administration, l’autorità federale americana per la sicurezza aerea, potrebbe dare il via libera già la prossima estate.

Del resto in Australia e nel Regno Unito le sperimentazioni sono già state avviate, mentre il colosso Amazon punta a consegnare ai clienti pacchi del peso massimo di 2,3 chili entro un raggio di 20 miglia. Insieme a General Electric, Google e Boeing sta già lavorando alla realizzazione di una “superstrada” aerea per droni. Sarebbe interamente gestita e finanziata da privati, per creare un’alternativa a quella federale, che potrebbe avere tempi più lunghi di approvazione, a causa di restrizioni legali. 

Ma non è solo nel settore delle consegne che troveranno lavoro i droni. La General Electric si sta concentrando anche su una nuova opportunità di crescita: i droni commerciali che le aziende e le agenzie governative potrebbero utilizzare per ispezioni industriali in luoghi a rischio o inaccessibili per le persone.

Nel frattempo alcune grandi aziende si stanno già muovendo e utilizzano droni per l’ottimizzazione del loro processo di produzione. È quello che accade alla Schnellecke, una multinazionale che opera nel settore della logistica, con 16mila dipendenti nel mondo.

L'industria dei droni ha attraversato tempi di crisi a causa di ostacoli tecnologici e normativi. Oggi questa battuta di arresto sembra essere superata e, anzi, saranno i droni a dare una mano al settore industriale.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.