Le frontiere della velocità di trasmissione dati vengono aggiornate costantemente. Con una regolarità incredibile si corre verso nuovi record.

 

La nuova tecnologia sperimentata

Ancora non si è usufruito appieno del 5G, che questa tecnologia sembra già essere superata. Infatti un gruppo di ricercatori dell’Università giapponese di Osaka ha raggiunto la ragguardevole velocità di circa 30 Gigabit al secondo. Lo ha fatto grazie alla creazione di un nuovo ricevitore per le radiazioni di frequenza terahertz che consente una comunicazione dati wireless estremamente rapida.

Lo ha fatto proprio nei giorni in cui Huawei ha annunciato di aver battuto il precedente record mondiale sulla propria rete 5G. Il produttore cinese ha realizzato infatti un test 3GPP presso una struttura di Turk Telecom ad Istanbul, nel corso del quale uno smartphone ha raggiunto la velocità di ben 2,92 Gbps.

 

Verso il 6G

Il record di trasmissione da 30 gigabit al secondo, in tempo reale e senza errori, che hanno ottenuto, potrebbe aprire la strada alla tecnologia di rete cellulare di prossima generazione: il 6G. I risultati delle loro ricerche sono stati pubblicati su Scientific Reports.

I dati wireless sono molto richiesti. Non solo i telefoni cellulari hanno bisogno di alte velocità per lo streaming di video in movimento, ma alcune persone che vivono nelle aree rurali fanno affidamento interamente sul wireless per le loro connessioni a banda larga domestica.

L'alta frequenza della radiazione terahertz consentirebbe di trasmettere più dati al secondo, rispetto all'attuale standard di circa 800 MHz. Ad oggi un pratico ricevitore terahertz è rimasto irrealizzabile, per due motivi principali.

Il primo è che le oscillazioni elettromagnetiche sono troppo veloci per essere gestite dall'elettronica convenzionale, e sia l'oscillatore che il rivelatore terahertz hanno una scarsa efficienza. Il secondo, invece, è per via del rumore termico del rilevatore di temperatura ambiente che oscura i segnali ricevuti.

Il ricevitore creato dal team dell’Università di Osaka risolve questi problemi. Lo hanno fatto usando uno speciale componente elettronico chiamato diodo tunneling risonante. Siamo dunque pronti per il 6G.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.