La tecnologia è sempre più a servizio della scienza. Per la prima volta nella storia sono stati realizzati i primi avatar dei fossili di mammiferi collezionati da Charles Darwin, il padre della teoria dell’evoluzione. Ricostruiti in 3D grazie alla realtà virtuale, gli avatar saranno accessibili a tutti sul web, in modo da poter essere studiati e manipolati da ricercatori e appassionati di tutto il mondo mantenendo il loro stato originale.

I resti che nel corso degli anni sono stati attribuiti al Taxodon, il misterioso mammifero ungulato coi denti ricurvi vissuto in Sud America, sono nella “galleria digitale” del Museo di storia naturale di Londra. La prima di questo genere. Sono 13 i fossili che sono stati selezionati com banco di prova ideale per il progetto di digitalizzazione avviato nel novembre del 2017 con il sostegno dell’Hartnett Conservation Trust e del Leche Trust.

Capire la potenzialità della realtà virtuale nel rendere fruibile il centinaio di ossa e frammenti rimasti dalla ricca collezione di Darwin, è l’obiettivo primario di questa impresa. Il padre della teoria dell’evoluzione raccolse questi fossili tra il 1831 e il 1836 durante il suo viaggio intorno al mondo sulla nave britannica “Beagle”. Gli stessi, che verranno digitalizzati a breve, appartengono a sette specie di mammiferi sudamericani di età compresa fra i 100 mila e i 500 mila anni, che includono quattro specie di enormi bradipi di terra, due specie di ungulati e una specie estinta di cavallo.  

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.