Un buco nero impossibile, con una massa 70 volte superiore a quella del Sole, è stato scoperto nella Via Lattea a 15.000 anni luce dalla Terra, contrariamente a ogni previsione. E’ stato denominato LB-1 e la sua esistenza è stata riportata in uno studio apparso sulla rivista Nature. La ricerca è stata guidata da Liu Jifeng e coordinata dall’Accademia cinese delle scienze, alla quale ha preso parte anche lo scienziato italiano Mario Lattanzi dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf).

 

Il buco nero

La massa di questa sorta di mostro cosmico, accompagnato da una stella, è superiore di quattro o cinque volte alla massa finora considerata limite per un buco nero di questo tipo. Fino al momento della sua scoperta, infatti, si riteneva che nella Via Lattea ci fossero circa 100 milioni di buchi neri, la maggior parte dei quali con una massa non superiore di 15 volte quella del Sole.

Ci sono due tipi di buchi neri: i primi hanno una massa massima di 20 volte il Sole e si formano quando stelle gigantesche esplodono come supernove. I secondi hanno massa enorme, pari a miliardi di volte quella del Sole, si trovano al centro delle galassie e la loro origine è ancora fonte di dibattito. LB-1 sta nel mezzo ma, secondo le teorie fisiche, nella nostra galassia non potrebbe formarsi.

 

Le parole del team

“Non so se sia il più grande mai trovato, ma la cosa straordinaria è che, stando alle teorie attuali dell’evoluzione stellare, buchi neri stellari così massicci non dovrebbero nemmeno esistere, perlomeno non nella nostra galassia”, osserva Lattanzi da Shanghai, dove si trova in questi giorni per lavorare con i colleghi con i quali ha firmato l’articolo.

Il buco nero “lo abbiamo chiamato LB-1, dal nome del nostro gruppo”, spiega Liu. “Adessoaggiunge - la palla passa di nuovo ai teorici, ai quali toccherà spiegare come possa essere avvenuta la sua formazione in un ambiente con metallicità analoga a quella del Sole”.

Instant Future

Instant Future (IF) è un progetto di comunicazione digitale sui temi dell'innovazione, del futuro prossimo e della tecnologia che migliora la vita dell'uomo.


Social


© Copyright 2018 Instant Future - All rights reserved.